ALCOLICI

In queste pagine, è possibile verificare quali sono le autorizzazioni, le licenze o i documenti necessari per iniziare le più diffuse attività imprenditoriali e a quale Ente rivolgersi.
Si può effettuare la ricerca digitando un testo libero nel campo Ricerca per parola chiave oppure cliccando dall’elenco alfabetico la lettera iniziale dell'attività che interessa.
Nel caso in cui l'attività richiesta non fosse compresa nell'elenco o si volessero maggiori approfondimenti, si suggerisce di collegarsi all'applicativo nazionale ATECO, che è disponibile anche in ComUnica Starweb e consente ricerche per  "Elenco Attività", "Ricerca Attività" o "Ricerca Normative", indicando quali documenti o caratteristiche occorre possedere prima di iniziare legittimamente l'attività; nello stesso applicativo si trova anche il corretto codice ATECO/ISTAT della attività che s’intende iniziare.

Altre informazioni utili possono essere reperite:


Ricerca
- in ordine alfabetico

 

 

ALCOLICI

[ultimo aggiornamento: 01-02-2005]

Commercio al minuto: ESERCIZI DI VICINATO

Superficie fino a 250 mq
AUTORIZZAZIONE Comunicazione (documentando requisiti morali e professionali)
ORGANISMO: Comune
LEGISLAZIONE: D.Lgs. 114/'98
NOTE: Apertura, trasferimento sede ed ampliamento della superficie degli esercizi di vicinato sono assoggettabili a comunicazione al comune decorsi 30 giorni dal ricevimento della comunicazione (silenzio/assenso). La denuncia di inizio attività al R.I. deve essere effettuata a partire dal 31° giorno
[ultimo aggiornamento: 24-10-2001]

Commercio al minuto: MEDIE E GRANDI STRUTTURE

Superficie oltre i 250 mq e i 2500 mq
AUTORIZZAZIONE Autorizzazione (dopo aver documentato requisiti morali e professionali)
ORGANISMO: Comune (Regione)
LEGISLAZIONE: D.Lgs. 114/'98
[ultimo aggiornamento: 24-10-2001]

Produzione di acquaviti, liquori, profumi, cosmetici a base alcoolica

Vedi anche COSMETICI
AUTORIZZAZIONE Licenza
ORGANISMO: Ufficio Tecnico di Finanza (U.T.F)
LEGISLAZIONE: T.U. 8 luglio 1924 - D.L. 26.4.1945 n° 223 - D.L. 30.08.1992 n° 111 - D.P.R. 297/1997
NOTE: Per ottenere l'autorizzazione alla produzione, commercio di acquaviti ottenute dalla distillazione di frutta e di sostanze vegetali diverse da quelle contemplate dalla legge, deve essere inoltrata domanda al Ministero delle Attività Produttive (Legge 7.12.1951 n° 1559).</br><b>NB:</b> Nel caso di deposito di alcool etilico denaturato inferiore a 300 lt., non occorre la licenza.
[ultimo aggiornamento: 01-02-2005]