FECONDAZIONE ARTIFICIALE DI ANIMALi

In queste pagine, è possibile verificare quali sono le autorizzazioni, le licenze o i documenti necessari per iniziare le più diffuse attività imprenditoriali e a quale Ente rivolgersi.
Si può effettuare la ricerca digitando un testo libero nel campo Ricerca per parola chiave oppure cliccando dall’elenco alfabetico la lettera iniziale dell'attività che interessa.
Nel caso in cui l'attività richiesta non fosse compresa nell'elenco o si volessero maggiori approfondimenti, si suggerisce di collegarsi all'applicativo nazionale ATECO, che è disponibile anche in ComUnica Starweb e consente ricerche per  "Elenco Attività", "Ricerca Attività" o "Ricerca Normative", indicando quali documenti o caratteristiche occorre possedere prima di iniziare legittimamente l'attività; nello stesso applicativo si trova anche il corretto codice ATECO/ISTAT della attività che s’intende iniziare.

Altre informazioni utili possono essere reperite:


Ricerca
- in ordine alfabetico

 

 

FECONDAZIONE ARTIFICIALE DI ANIMALi

(esercizio di impianti)

AUTORIZZAZIONE Autorizzazione(1) (2)
ORGANISMO: C.C.I.A.A. (1) - Regione (2)
LEGISLAZIONE: Legge 1009/1952 - Legge 296/1958 - Legge 127/1963 - D.P.R. 616/1977 art. 27
NOTE: (1) Viene rilasciata dalla Camera di Commercio competente per territorio, previo parere della Commissione zootecnica provinciale, a chiunque intenda gestire una stazione di fecondazione (pubblica o privata). (2) E' richiesta per l'apertura di un impianto da adibire alla fecondazione artificiale degli animali (tori, cavalli ed asini stalloni, verri ed arieti)
[ultimo aggiornamento: 22-10-2001]