PROCACCIATORI D'AFFARI

In queste pagine, è possibile verificare quali sono le autorizzazioni, le licenze o i documenti necessari per iniziare le più diffuse attività imprenditoriali e a quale Ente rivolgersi.
Si può effettuare la ricerca digitando un testo libero nel campo Ricerca per parola chiave oppure cliccando dall’elenco alfabetico la lettera iniziale dell'attività che interessa.
Nel caso in cui l'attività richiesta non fosse compresa nell'elenco o si volessero maggiori approfondimenti, si suggerisce di collegarsi all'applicativo nazionale ATECO, che è disponibile anche in ComUnica Starweb e consente ricerche per  "Elenco Attività", "Ricerca Attività" o "Ricerca Normative", indicando quali documenti o caratteristiche occorre possedere prima di iniziare legittimamente l'attività; nello stesso applicativo si trova anche il corretto codice ATECO/ISTAT della attività che s’intende iniziare.

Altre informazioni utili possono essere reperite:


Ricerca
- in ordine alfabetico

 

 

PROCACCIATORI D'AFFARI

L'attività del procacciatore d'affari è limitata a promuovere, occasionalmente o in via continuativa, gli affari del singolo preponente. Nulla vieta, e anzi è normale, che il procacciatore svolga professionalmente, con continuità di esercizio a scopo di lucro, la sua attività a favore di chi ha interesse alla sua opera (pluralità di incarichi). Nel caso in cui l'incarico sia occasionale o in forma di collaboratore non abbiamo imprenditorialità e quindi iscrizione alla Cciaa.

LEGISLAZIONE: R.D. 29/1925 - L. 316/1968
NOTE: Tutti questi intermediari sono iscrivibili al Registro delle Imprese presso la C.C.I.A.A. di residenza con la lettera d'incarico della ditta preponente.
[ultimo aggiornamento: 23-05-2005]