RADIODIFFUSIONE

In queste pagine, è possibile verificare quali sono le autorizzazioni, le licenze o i documenti necessari per iniziare le più diffuse attività imprenditoriali e a quale Ente rivolgersi.
Si può effettuare la ricerca digitando un testo libero nel campo Ricerca per parola chiave oppure cliccando dall’elenco alfabetico la lettera iniziale dell'attività che interessa.
Nel caso in cui l'attività richiesta non fosse compresa nell'elenco o si volessero maggiori approfondimenti, si suggerisce di collegarsi all'applicativo nazionale ATECO, che è disponibile anche in ComUnica Starweb e consente ricerche per  "Elenco Attività", "Ricerca Attività" o "Ricerca Normative", indicando quali documenti o caratteristiche occorre possedere prima di iniziare legittimamente l'attività; nello stesso applicativo si trova anche il corretto codice ATECO/ISTAT della attività che s’intende iniziare.

Altre informazioni utili possono essere reperite:


Ricerca
- in ordine alfabetico

 

 

RADIODIFFUSIONE

Si considerano esercenti l'attività di radiodiffusione: 1) la società concessionaria del servizio pubblico radiotelevisivo; 2) i soggetti che effettuano trasmissioni, emissioni ericezioni sonore o televisive, via etere terrestre, via satellite o via cavo, con qualsiasi tecnica e modalità, ad accesso libero o condizionato; o che effettuano l'installazione e l'esercizio di impianti ripetitori via etere di programmi sonori e televisivi esteri e nazionali; 3) i soggetti a cui la legge impone gli stessi obblighi dei concessionari.

AUTORIZZAZIONE Concessione (1) - Richiesta di iscrizione (2)
ORGANISMO: Ministero Comunicazioni (1) - R.O.C. (Registro Operatori della Comunicazione) (2) presso l'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni
LEGISLAZIONE: Legge 223/1990 (legge Mammì) - Decreto Ministero delle Comunicazioni del 25/11/1997 - Delibera 78/1998 - D.Lgs. 177/2005 (Legge Gasparri)
NOTE: <b>L'iscrizione al R.O.C. deve avvenire entro 60 giorni dall'inizio attività.</b>
[ultimo aggiornamento: 12-07-2004]