Bando Voucher Digitali I4.0 anno 2020

La Camera di Commercio, industria, artigianato e agricoltura di Catanzaro, nell’ambito delle attività previste dal Piano Transizione 4.0, a seguito del decreto del Ministro dello Sviluppo economico del 12 marzo 2020 che ha approvato il progetto “Punto Impresa Digitale” (PID), intende promuovere la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese, di tutti i settori economici attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo.

Tra gli strumenti nati per queste finalità si inserisce il Bando Voucher Digitali Industria 4.0 edizione 2020, una misura attraverso cui 

  • sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, attraverso la realizzazione di progetti mirati all’introduzione di nuovi modelli di business 4.0 e modelli green oriented;
  • promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione 4.0;
  • favorire interventi di digitalizzazione ed automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase postemergenziale.

Nel bando allegato, la cui dotazione finanziaria ammonta a euro 55.700 per il finanziamento di singoli voucher digitali fino ad un massimo di euro 10.000, tutti i dettagli sulle iniziative ammissibili a finanziamento e sui soggetti beneficiari.

In allegato tutti gli altri materiali utili alla sottomissione della richiesta.

Le domande, firmate digitalmente, dovranno essere inviate esclusivamente in modalità telematica tramite la piattaforma Web Telemaco - Servizi e-gov - Contributi alle imprese - a partire dalle ore 08:00 del 30 luglio 2020. Clicca QUI per l'accesso.

Per agevolare i soggetti interessati all'invio della pratica telematica per la richiesta del contributo, è stata predisposta e resa disponibile tra gli allegati in calce una guida, allo scopo di illustrare le funzionalità dello sportello telematico nelle diverse fasi di accesso, compilazione e invio della richiesta di contributi.