IMPRESE DI PULIZIA

SOGGETTI DESTINATARI

Tutte le imprese che esercitano attività di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione sono iscritte nel Registro delle Imprese, tenuto presso le Camere di Commercio, o all'Albo delle Imprese Artigiane qualora dimostrino di possedere i requisiti di onorabilità, di capacità economico-finanziaria e di capacità tecnica ed organizzativa.

 

REQUISITI

Requisiti di onorabilità:

il titolare, l'institore o il direttore nel caso di impresa individuale; tutti i soci nel caso di società in nome collettivo; i soci accomandatari per le società in accomandita semplice o per azioni; gli amministratori per ogni altro tipo di società, comprese le cooperative, devono possedere i seguenti requisiti:

  • assenza di condanne per reati non colposi a pena detentiva superiore a due anni, oppure per reati contro la fede pubblica o il patrimonio, o alla pena accessoria dell'interdizione dall'esercizio di una professione o dell'interdizione dagli uffici direttivi delle imprese, salvo che sia intervenuta la riabilitazione;
  • assenza della dichiarazione di fallimento, salvo che sia intervenuta sentenza di riabilitazione;
  • assenza di applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione e di procedimenti penali per reati di stampo mafioso;
  • assenza di condanna definitiva per reato di illecita concorrenza con minaccia o violenza;
  • assenza di contravvenzioni per violazioni di norme in materia di lavoro, previdenza e assicurazione contro gli infortuni professionali.

Requisiti di capacità economico-finanziaria:

  • iscrizione all'INPS e all'INAIL di tutti gli addetti, compreso il titolare e i familiari, nonché i soci prestatori d'opera;
  • assenza di protesti cambiari negli ultimi cinque anni a carico del titolare per le imprese individuali, dei soci per le società di persone, degli amministratori per le società di capitali e per le società cooperative, salvo riabilitazione o dimostrazione di avere completamente soddisfatto i creditori;
  • esistenza di rapporti con il sistema bancario da comprovare con apposite dichiarazioni bancarie riferite agli affidamenti effettivamente accordati.

Requisiti di capacità tecnica ed organizzativa:

il titolare, per le imprese individuali, un socio, nel caso di società, devono essere in possesso dei seguenti requisiti, in mancanza dovrà essere nominato un preposto che dimostri di esserne dotato:

  • possesso della laurea o diploma universitario in materia tecnica specifica;

oppure

  • possesso di diploma di scuola secondaria superiore, che preveda un corso almeno biennale di chimica, per le attività di pulizia e di disinfezione, nonché nozioni di scienze naturali e biologiche per le attività di disinfestazione, derattizzazione e di sanificazione;

oppure

  • possesso di un attestato di qualifica a carattere tecnico attinente l'attività, conseguito ai sensi della legislazione vigente in materia di formazione professionale;

oppure

  • assolvimento dell'obbligo scolastico, secondo l'ordinamento temporalmente vigente, e svolgimento di un periodo di esperienza professionale qualificata nello specifico campo di attività, di almeno due anni per le attività di pulizia e di disinfezione e di almeno tre anni per le attività di disinfestazione, derattizzazione e sanificazione, svolta all'interno di imprese del settore, o comunque all'interno di uffici tecnici di imprese od enti, preposti allo svolgimento di tali attività, in qualità di dipendente qualificato, familiare collaboratore, socio partecipante al lavoro o titolare di impresa.

 

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

La verifica dei requisiti previsti dalla legge avviene al momento dell'iscrizione dell'impresa nel Registro delle Imprese ovvero nell'Albo delle Imprese Artigiane in caso di impresa individuale; in caso di società, al momento della presentazione della denuncia di inizio attività o di aggiunta di attività rientrante nell'ambito di applicazione della legge, ovvero di variazione nella persona del preposto.

La denuncia deve essere presentata:

  • per le imprese individuali: sull'apposito modulo (mod. I1, I2) in bollo. Se la denuncia è trasmessa in via telematica l'imposta di bollo è di euro 42,00; 
  • per le società: su supporto informatico Fedra con firma digitale oppure inviata telematicamente e firmata digitalmente allegando:
  1. denuncia di inizio attività contenente dichiarazione del possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria, tecnica ed organizzativa (allegato A sezione I, D.M. 274/97);
  2. certificato fallimentare;
  3. una dichiarazione sostitutiva antimafia resa, ai sensi dell'art. 47 del D.P.R.445/00, dal titolare in caso di impresa individuale, da ogni socio in caso di S.n.c., da ogni socio accomandatario in caso di S.a.s., da ogni componente il consiglio di amministrazione in caso di società di capitale;
  4. attestazioni bancarie circa l'esistenza di rapporti con l'impresa;
  5. attestazioni di regolarità contributiva ed assicurativa, rispettivamente dell'INPS e dell'INAIL.
  6. dichiarazione sostitutiva di certificazione, resa ai sensi dell'art. 47 del D.P.R.445/00, relativamente ai dati anagrafici ed attestante l'assenza di condanne penali e di procedimenti penali in corso effettuata dal titolare in caso di impresa individuale, da ogni socio in caso di S.n.c., da ogni socio accomandatario in caso di S.a.s., da ogni componente il consiglio di amministrazione in caso di società di capitale;
  7. attestazione di versamento della tassa di concessione governativa di euro 168,00 effettuato sul c/c postale n. 8003 intestato a: Ufficio Registro Tasse e Concessioni Governative di Roma. La tassa è dovuta solo in caso di prima iscrizione o di modificazione che introduce nuove specializzazioni rispetto a quelle già previste;
  8. attestazione di versamento dei diritti di segreteria per un importo di euro 23,00 più euro 15,00 per contributo aggiuntivo sul c/c postale n. 12522884 intestato alla Camera di Commercio di Catanzaro. Il versamento può essere effettuato anche in contanti presso i nostri sportelli all'atto di presentazione dell'istanza;
  9. per le società l'importo dei diritti di segreteria è euro 30,00 per la pratica telematica e di euro 50,00 per la denuncia presentata su supporto informatico Fedra, aumentata di euro 15,00 per contributo aggiuntivo Legge n. 82/94.

 

DOCUMENTAZIONE RELATIVA AL PREPOSTO ALLA GESTIONE TECNICA

Per il riconoscimento dei requisiti tecnico-professionali del preposto occorre presentare alternativamente:

  1. copia del titolo di studio autentica o con allegata dichiarazione di conformità all'originale;
  2. attestato dell'istituto scolastico (scuola media secondaria superiore)in cui si precisa che il piano di studi atteso dal preposto prevedeva un corso almeno biennale di chimica (per le attività di pulizia e disinfezione) ed anche un corso annuale di scienze biologiche (per le attività di disinfestazione, derattizzazione e sanificazione);
  3. copia del libretto di lavoro autentica o con allegata dichiarazione di conformità all'originale, da cui risulti il periodo lavorativo presso un'impresa del settore come operaio qualificato.

Occorre presentare inoltre:

  1. dichiarazione sostitutiva di certificazione, resa ai sensi dell'art. 46 del D.P.R.445/00, attestante l'assenza di condanne penali e di procedimenti penali in corso;
  2. dichiarazione sostitutiva dell'atto notorio antimafia, resa ai sensi dell'art. 47 del D.P.R.445/00;
  3. copia della comunicazione di avvenuta assunzione del preposto effettuata al Centro per l'Impiego (ex S.C.I.C.A.) competente per territorio o del contratto di associazione in partecipazione registrato tra quest'ultimo e l'impresa con allegata dichiarazione sostitutiva di atto notorio in cui si attesta che il preposto alla gestione tecnica/associato in partecipazione è anche prestatore d'opera presso l'impresa associante;
  4. dichiarazione sostitutiva di certificazione, resa ai sensi dell'art. 46 del D.P.R.445/00, relativamente ai dati anagrafici e ad all'accettazione dell'incarico eseguita dal preposto alla gestione tecnica.

 

DOCUMENTAZIONE RELATIVA ALLA RICHIESTA DI ISCRIZIONE IN UNA DELLE FASCE DI CLASSIFICAZIONE, AI SENSI DEL D.M. 274/97

Le imprese di pulizia che presentano istanza di iscrizione nel Registro delle Imprese o nell'Albo delle Imprese Artigiane in base alle fasce di classificazione per volumi d'affari, ai fini della partecipazione secondo la normativa comunitaria agli appalti pubblici, devono allegare:

  1. modello per la dichiarazione del possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria, tecnica e organizzativa nonché richiesta di iscrizione in una determinata fascia (Allegato A, D.M. 274/97);
  2. elenco dei servizi eseguiti negli ultimi tre anni, allegando per ciascuno un'apposita attestazione del committente redatta secondo lo schema di cui all'Allegato B del D.M. 274/97;
  3. elenco dei contratti in essere alla data di presentazione della domanda;
  4. attestazioni bancarie relative agli affidamenti accordati;
  5. attestati di regolarità contributiva INPS e INAIL;
  6. dichiarazione sostitutiva dell'atto notorio antimafia resa, ai sensi dell'art. 47 del D.P.R.445/00, dal rappresentante legale/titolare dell'impresa.
  7. copia dei libri paga e dei libri matricola o copia del mod. 770 presentato per ciascuno degli anni di riferimento.

 

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

  • Legge n.82 del 25 gennaio 1994
  • Circolare Ministero dell'Industria n.3343/C del 28 luglio 1994
  • Decreto Ministero dell'Industria n.274 del 7 luglio 1997
  • Circolare Ministero dell'Industria n.3420/C del 22 settembre 1997
  • Circolare Ministero dell'Industria n.3428/C del 25 novembre 1997
  • D.P.R. 14 dicembre 1999, n.558
  • Circolare 3502/C del 5.12.2000

Modulistica

back