REGOLAZIONE DEL MERCATO

La camera di commercio ha tra i propri compiti istituzionali una serie di funzioni poste a tutela delle regole di trasparenza e correttezza del mercato e delle relazioni economiche tra le imprese e tra le imprese ed i consumatori.

In tale contesto si pongono tutte le attività svolte dalla camera per promuovere forme di giustizia alternativa (arbitrato e conciliazione), la iniziative per il controllo delle clausole inique dei contratti; le attività nel settore della tutela della proprietà industriale (marchi, brevetti); le attività ispettive e di controllo (etichettatura e sicurezza dei prodotti, marcatura CE).

Le funzioni di carattere ispettivo e le attività di informazione anche sulla dinamica dei prezzi, sono volte a creare i presupposti per un corretto operare delle aziende sul mercato, anche a tutela del consumatore e della fede pubblica.

L'attività di Regolazione del Mercato riguarda anche una serie di competenze trasferite alla Camera di Commercio con il D. Lgs. n. 112/98, in precedenza assegnate ad uffici statali (Ufficio Provinciale Metrico e U.P.I.C.A. - Ufficio Provinciale Industria Commercio ed Artigianato).