FONDI DI SOLIDARIETA' ALLE VITTIME DI REATI

Lo Stato sostiene con appositi fondi di solidarietà:

  • le vittime di reati di tipo mafioso (legge n. 512/1999)
  • le vittime di richieste estorsive (legge n. 44/1999 DPR 455/1999)
  • le vittime dell’usura (legge n. 108/1996 DPR 455/1999)

Con modalità e forme specifiche in relazione alla natura del reato sofferto, lo Stato riconosce il risarcimento del danno subito e quantificato dal giudice in sentenza ed il ristoro delle spese di giudizio ovvero il risarcimento del danno emergente e lucro cessante per l’imprenditore vittima di estorsioni e/o usura e/o del danno derivante da lesioni personali provocate a seguito dell’evento delittuoso od, ancora, la concessione di mutui senza interessi per il reinserimento nel mondo produttivo.

La domanda per la concessione dei benefici previsti da queste leggi va inoltrata alla Prefettura-Ufficio Territoriale del Governo.

Ulteriori informazioni sono  reperibili sul sito del Ministero dell’Interno.