CONSUMO DI CARBURANTE

Il D.P.R. n.84/2003   ha definito e disciplinato una serie di nuovi adempimenti a carico dei costruttori e dei responsabili dei punti vendita di autovetture nuove destinate al trasporto di persone (aventi al massimo otto posti a sedere, oltre a quello del conducente, con esclusione dei veicoli speciali e dei mezzi a due e tre ruote), al fine di assicurare adeguate possibilità d’informazione a tutti i potenziali acquirenti in merito alle caratteristiche in termini di consumo di carburante e di emissione di anidride carbonica.

Tale normativa, che rientra nella strategia comunitaria finalizzata alla riduzione delle emissioni di CO2 (fra i principali responsabili dell’effetto serra) ed al contenimento dei consumi di carburante, mira a porre i consumatori nelle condizioni di effettuare una scelta consapevole in fase di  acquisto.

Gli strumenti attraverso i quali si realizzerà l’informazione sono quattro:

  • una guida al risparmio di carburante ed al contenimento delle emissioni di CO2, redatta con cadenza annuale dal Ministero delle Attività Produttive sulla base delle informazioni fornite dai costruttori, che dovrà essere disponibile gratuitamente, su richiesta, presso i punti vendita e presso le Camere di Commercio e consultabile sul sito internet del predetto Ministero nonchè del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e delle infrastrutture e dei trasporti;
  • un’etichetta (avente caratteristiche disciplinate nell’allegato I del DPR) relativa al consumo di carburante - espresso in litri per 100 chilometri o in chilometri per litro - ed alle emissioni di CO2– espresso in grammi per chilometro -, che dovrà essere apposta presso i punti vendita in modo visibile su ciascun modello di autovettura ovvero affissa nelle vicinanze delle medesime autovetture;
  • un manifesto o uno schermo di visualizzazione   (con caratteristiche e modalità comunque conformi alle precise disposizioni previste nel citato DPR) , che deve essere fornito dai costruttori ai responsabili dei punti vendita,  affisso in posizione evidente e di facile lettura, contenente l’elenco dei dati ufficiali relativi al consumo di carburante ed alle emissioni specifiche di CO2;
  • il materiale promozionale divulgato a mezza stampa dovrà contenere i valori ufficiali relativi al consumo di carburante ed alle emissioni specifiche di CO2 dei modelli delle autovetture (secondo le modalità previste dal citato D.P.R.).

Con decreto dell'11 maggio 2012 è stata approvata la guida relativa all’anno 2012, che contiene informazioni utili sul risparmio di carburante:

La  guida indica le emissioni di tutti i modelli di automobile in vendita alla data del 31 marzo 2008, con la graduatoria dei modelli con minori emissioni di anidride carbonica e fornisce semplici indicazioni al consumatore per contribuire a ridurre l’inquinamento atmosferico.

Si sottolinea che è espressamente vietato l’utilizzo, sugli strumenti informativi citati dal decreto, di marchi, simboli o diciture relativi al consumo di carburante o alle emissioni di CO2 non conformi a quanto disposto dal Regolamento stesso.

In relazione a quanto sopra si segnala che detta normativa prevede a carico delle Camere di Commercio competenti per territorio lo svolgimento della connessa attività di vigilanza.

back