CATEGORIA 10

A) attività di bonifica di beni contenenti amianto effettuata sui seguenti materiali: cementi- amianto, materiali plastici contenenti amianto, materiali contaminati da amianto, materiali d'attrito a base di amianto, materiali contenenti amianto ottenuti da trattamenti di inertizzazione convalidati dalla commissione per la valutazione dei problemi ambientali e dei rischi sanitari connessi all 'impiego dell'amianto;

B) attività di bonifica di beni contenenti amianto effettuata sui seguenti materiali: pannelli contenenti amianto, coppelle di amianto, carte e cartoni a base di amianto, tessuti e corde a base di amianto, filtri in amianto, materiali con amianto applicati a spruzzo o a cazzuola, feltri e materassini di amianto.

Requisiti responsabile tecnico (art. 3, comma 1)

 
  Classe A
(oltre 7.746.853,49)
Classe B
(fino a 7.746.853,49)
Classe C
(fino a 1.549.370,7)
Classe D
(fino a 413.165,52)
Classe E
(fino a 51.645,69)
Cat. 10 A L+5aa/CF+7aa L+5aa/CF+7aa D+5aa/L+2aa/CF+5aa D+5aa/L+2aa/CF+5aa D+2aa/L+1a/CF+2aa
Cat. 10 B L+5aa/CF+7aa L+5aa/CF+7aa L+5aa/CF+5aa L+5aa/CF+5aa D+3aa/L+1a/CF+3aa

Legenda:
D = Geometra o Perito Industriale o Perito chimico o altro soggetto abilitato, sulla base dei relativi ordinamenti professionali.
L = Ingegnere o Architetto o Chimico o Geologo o Biologo o altro soggetto abilitato, sulla base dei relativi ordinamenti professionali.
CF = Corso di formazione
aa = anni di esperienza maturata nello specifico settore

Note:

  1. L'esperienza maturata nell'attività di bonifica dei materiali di cui alla categoria 10° è valida per l'iscrizione nella classe e) relativa alle attività di bonifica dei materiali di cui  alla categoria 10/B;
  2. L'esperienza maturata in una classe di iscrizione è valida ai fini dell'iscrizione nella classe superiore.

Con circolare del 17 novembre 2009 il Comitato Nazionale dell’Albo, in riferimento ai requisiti del responsabile tecnico, ha precisato che Con circolare prot. n. 3413 del 1 giugno 2004 il Comitato nazionale ha specificato che, ai fini della qualificazione del esponsabile tecnico per l’iscrizione nella categoria 10, l’esperienza nelle funzioni di cui all’art. 4, lettere b) e c), della delibera 16 luglio 1999, n. 003, può essere dimostrata, tra l’altro, mediante presentazione di copia autentica dei piani di lavoro inviati alle Aziende Sanitarie Locali ai sensi dell’articolo 34 del decreto legislativo 15 agosto 1991, n. 277. In tali piani di lavoro deve risultare che il soggetto designato ad assumere la funzione di RT sia in possesso di abilitazione rilasciata ai sensi dell'articolo 10, comma 1, lettera b), del decreto del Presidente della Repubblica 8 agosto 1994.
Al riguardo è stato segnalato che sovente i piani di lavoro non riportano i nominativi del personale utilizzato e, pertanto, in tali casi non risulta possibile dimostrare il requisito dell’esperienza maturata con le suddette modalità.
Il Comitato nazionale ha precisato che in tali circostanze il piano di lavoro può essere integrato con copia, corredata da dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, della relazione annuale dei lavori eseguiti inviata alla azienda sanitaria locale e alla regione ai sensi dell’articolo 9 della legge 27 marzo 1992 n. 257. Tale relazione, come previsto da detta disposizione legislativa, deve contenere, tra l’altro, le attività svolte, i dati anagrafici degli addetti, nonché il carattere e la durata della loro attività.

Requisiti tecnici e finanziari (VEDERE LA TABELLA)

Documentazione da esibire

  1. domanda compilata in ogni parte richiesta e con allegata fotocopia del documento d'identità del legale rappresentante;
  2. intercalare P con allegata fotocopia del documento d'identità, per i legali rappresentanti, del consorzio, dell’azienda speciale o della società;
  3. foglio notizie cat.10;
  4. attestazione comprovante il pagamento dei diritti annuali d’iscrizione, il diritto annuale deve essere corrisposto alla Sezione Regionale entro il 30 aprile di ogni anno inviando l'attestazione originale dell'avvenuto pagamento. l'omissione del pagamento del diritto annuale nei termini previsti, comporta una sospensione d'ufficio dall'Albo, ai sensi dell'art. 1 comma 7 D.M. 406/98, che permane fino a quando l'impresa non abbia effettuato il pagamento dovuto;
  5. per il responsabile tecnico:
    - intercalare R.T. con allegata fotocopia del documento d'identità,
    - titolo di studio richiesto o autocertificazione ai sensi dell'art. 47 D.P.R. 445/2000, attestante il conseguimento del titolo di studio (diploma/laurea) o il possesso dell'attestato di superamento del corso professionale di idoneità per responsabile tecnico;
    - copia autentica dell’attestato relativo al corso di formazione per Responsabile Tecnico (Del. CN.16 luglio 1999, n.003/CN/Albo) o autocertificazione resa dall’interessato ai sensi dell’articolo 46 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445
    - documentazione attestante l’abilitazione dei dirigenti dell’attività di rimozione dell’ amianto e di bonifica delle aree interessate di cui all'articolo 10, comma 1, lettera b) del decreto del Presidente della Repubblica 8 agosto 1994 o autocertificazione resa dall’interessato ai sensi dell’articolo 46 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445. (In sostituzione dell’idoneità al modulo di specializzazione “F” di cui alla del. CN 16 luglio 1999,n.003/CN/Albo)
    - attestazione relativa all'esperienza professionale del responsabile Tecnico;
  6.  dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa dall’impresa ai sensi dell’art. 47, del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 in merito alla conformità dell’impresa alle norme dettate dal D.lgs 15 agosto 1991 n. 277 e dal D.lgs 19 settembre 1994, n. 626
  7. copia autentica della relazione predisposta ai sensi dell’art. 9 della legge 27 marzo 1992, n. 257 o copia autentica del/i piani di lavoro presentato/i alle Aziende Sanitarie Locali ai sensi dell’articolo 34 del D.lgs 15 agosto 1991 n. 277
  8. referenze bancarie:
    - copie dei bilanci/dichiarazione dei redditi relative agli anni
    - copia delle dichiarazioni I.V.A. relative agli anni
    - attestazione di affidamento bancario ai sensi dell’art. 4 della deliberazione del Comitato Nazionale 30 marzo 2004, n.01/CN/Albo
    dichiarazione sostitutiva di atto notorio  capacità finanziaria resa dall’impresa ai sensi dell’articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, attestante la cifra di affari globale e distinta per lavori dell’impresa per gli ultimi 5 esercizi
  9. dichiarazione congiunta 10 A – 10 B del legale rappresentante e del responsabile tecnico resa ai sensi dell’articolo 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, relativa alle tipologie, valore, disponibilità e stato di conservazione delle attrezzature minime di cui all’allegato “B” alla delibera del Comitato Nazionale 30 marzo 2004, n.01/CN/Albo 4
  10. attestazione originale dell'avvenuto pagamento della tassa di concessione governativa di euro 168,00 (bollettino 8003 reperibile presso gli uffici postali - codice tariffa 8617)
    (Si ricorda che le cooperative sociali - D.P.R. 642/72 - sono esenti dal pagamento della tassa di concessione governativa).
  11. polizza fideiussoria categ. 10 a garanzia del Ministero dell'Ambiente prestata, per conto dell'impresa richiedente l'iscrizione, da istituti bancari o società assicurative abilitate al rilascio di cauzioni o autorizzate all'esercizio del ramo cauzioni e quindi in regola con quanto disposto dalla legge 10 giugno 1982, n. 348.

DICHIARAZIONI AI SENSI DELL'ART. 85 DEL D.LGS 159/2005 (Codice antimafia)

  1. Autocertificazione antimafia A Modello di dichiarazione da utilizzarsi in sede di iscrizione e di rinnovo dell'iscrizione attestante la presenza dei soggetti di cui all'art. 85 del Decreto Legislativo 6 settembre 2011, n. 159
  2. Autocertificazione antimafia B Modello di dichiarazione da utilizzarsi in sede di rinnovo e di variazione dell'iscrizione dei soggetti di cui all'art. 85 del Decreto Legislativo 6 settembre 2011, n. 159

Modulistica